Ratings

This media has not been rated yet.
Be the first one!

To rate this media or to interact with your friends, create a free mediatly account. You'll also be able to collaborate with our growing community and make it you digital entertainment center.

Friends who like

Sign up to see which of your friends like this.

Linked media  

Linking media

Mediatly © 2013

Mediatly, The multimedia social network

Discover new movies and TV shows to watch, novels or comics to read, music to hear and games to play thanks to your friends. It's fast, free, simple and enjoyable!
To start discover a new world, Sign up for free

  
Nantes

This version of the card is from another language than your preferences.

Type :  

  Summary  

Nantes è un comune francese di 281.800 abitanti, capoluogo del dipartimento della Loira Atlantica e della regione della Loira. Situata nella Bretagna storica, la città è capoluogo dell'omonimo arrondissement e di 11 cantoni.

I suoi abitanti si chiamano Nantais. Il motto della città è Favet Neptunus eunti (in latino "Nettuno favorisce il viaggiatore").

  History  

  Antichità e Medioevo
La città è di probabile origine celta, anche se la sua esatta localizzazione prima della colonizzazione romana è sconosciuta. In epoca tardoimperiale fu cristianizzata III secolo e divenne sede vescovile. Due martiri sono all'origine della cristianizzazione di Nantes: san Donaziano e san Rogaziano .

Un vescovo importante del VI secolo fu san Felice (saint Félix), un amico del vescovo di Poitiers e poeta, Venanzio Fortunato. Il Canale Saint-Félix risali a questa epoca.

La città e la contea saranno a lungo contese, poi infine annesse alla Bretagna da Hoël di Cornovaglia, conte di Nantes, salito al trono ducale nel 1066.

  Secoli XVI, XVII, XVIII
Dopo una lunga guerra feudale, Carlo VIII, re di Francia, entra nella città nel 1491 e sposa la duchessa Anna nel 1492 ; il suo successore, Luigi XII, anche sposa la duchessa, e loro figlia, Claudia, sarà la sposa del re seguente, Francesco I. La Bretagna e Nantes sono annesse alla Francia nel 1532. Durante i secoli XVI-XVIII, il capoluogo della provincia di Bretagna è Rennes, sede del Parlamento e degli Etats.

L'Editto di Nantes sarà firmato nella città nel 1598.

L'epoca d'oro di Nantes iniziò a profilarsi fin dal XVI secolo, con lo sviluppo dei traffici atlantici e la costante ascesa del porto, che, all'inizio del Settecento, era il più importante scalo francese, nonostante la lontananza dal mare , fondando la sua prosperità sul commercio triangolare.

Durante le guerre di Vandea, Nantes resterà repubblicana, malgrado un assedio dei insorti monarchici condotti da François Charette de la Contrie e Jacques Cathelineau .

  Secoli XIX e XX
I rami della Loira saranno colmati nel 1926.

Nel 1941, un attentato della Resistenza contro un ufficiale tedesco fu punito dalla fucilazione di 50 ostaggi .

La città fu bombardata nel 1943.

  Nantes e la Bretagna
La questione dell'appartenenza amministrativa di Nantes — e più in generale della Loira Atlantica — alla regione Bretagna è regolarmente oggetto di dibattiti appassionati.

Nantes fu la più grande città di quello che fu una volta il paese e la provincia di Bretagna, appartenenza che è sempre stata un elemento costitutivo della sua identità. La città si chiama d'altronde Naoned in bretone e Naunnt in gallo.

Storicamente, i legami della regione di Nantes e della Bretagna sono evidenti, al punto che si videro i duchi di Bretagna fare di Nantes il loro luogo di residenza principale, come testimonia ancora oggi la presenza del Castello dei duchi di Bretagna nel cuore della città.

Nel 1789, la soppressione delle antiche province e la creazione dei dipartimenti ha suddiviso la Bretagna in cinque dipartimenti; la Loira Atlantica è uno di questi ultimi.

Nel XX secolo, i successivi raggruppamenti dipartimentali separarono ogni volta la Loira Atlantica dagli altri dipartimenti bretoni. Nantes è dunque ancora attualmente inserita amministrativamente nella regione della Loira (ne è il capoluogo), ma il dibattito politico persiste: Quelli che sono a favore di questa misura dicono che questo cambiamento fa parte della storia della città, mentre gli oppositori portano argomenti spesso di carattere economico. Inoltre, molti abitanti della città e del dipartimento sono immigranti di origine bretone. Bisogna notare che gli eletti locali sono stati quasi sistematicamente favorevoli alla riunione della Loira Atlantica alla regione amministrativa della Bretagna fino al XXI secolo, particolarmente tra le generazioni le più anziane. Ma oggi, la maggioranza degli abitanti della città non accetta questa riunione, secondo gli ultimi sondaggi.

La questione linguistica è ugualmente spinosa. Nell'est della Bretagna, e in particolare nelle grandi città , il francese o dei derivati della lingua d'oïl hanno da tempo più influenza del bretone. Così, le campagne del territorio di Nantes hanno conosciuto meglio il gallo del bretone, cosa non avvenuta allo stesso modo nel resto del dipartimento: Guérande ad esempio è sempre stata una enclave parlante il bretone. Tuttavia, la volontà di ritrovare delle radici storiche e culturali spinge molti nantais ad imparare e a praticare il bretone, o a farlo imparare ai loro bambini. Così, la scuola Diwan propone dal 1978 un insegnamento interamente in bretone, e anche una scuola pubblica e una scuola privata dal 1998 accolgono i bambini in un contesto bilingue.

Tali esempi restano tuttavia delle eccezioni, e il bretone non è parlato a Nantes, a differenza delle altre città della Bretagna storica.

Show more

  Photos    

  Videos  

  Press reviews    

  User reviews

  Sources

Whole or part of the information contained in this card come from the Wikipedia article "Nantes", licensed under CC-BY-SA full list of contributors here.